• Casa
  • |
  • Blog
  • |
  • Colestasi gravidica: come capire se ce l’hai? Sintomi, cause e cura

Colestasi gravidica: come capire se ce l’hai? Sintomi, cause e cura

Cos'è la colestasi gravidica?

La colestasi della gravidanza è una malattia del fegato comune che provoca un forte prurito alla fine della gravidanza. È anche noto come colestasi intraepatica della gravidanza (ICP) o colestasi ostetrica.

La colestasi gravidica compromette temporaneamente (abbassa) la funzionalità epatica in alcune donne in gravidanza. 

Questa compromissione epatica fa sì che la bile (una sostanza prodotta dal fegato che aiuta la digestione) si accumuli nel fegato e nel sangue. 

Quando i livelli di bile nel sangue raggiungono un certo punto, puoi sentire un forte prurito, ma senza eruzioni cutanee.

Però i casi di colestasi sono piuttosto rari, nella misura di circa 1 su 1.000 gravidanze.

More...

Quali sono le cause della colestasi in gravidanza?

La bile è una sostanza prodotta dal fegato. 

Aiuta ad abbattere i grassi durante la digestione. 

In alcune donne, quando i livelli di ormoni come gli estrogeni aumentano durante la gravidanza, il flusso della bile nel fegato si interrompe o rallenta. 

Questo rallentamento può causare l'accumulo di bile nel fegato e l'ingresso nel flusso sanguigno.

La colestasi gravidica si sviluppa tipicamente nel terzo trimestre, quando i livelli di ormone della gravidanza sono al massimo. 

In alcuni casi è genetica, nel senso che viene tramandata tra i membri della famiglia.

La buona notizia è che di solito scompare dopo pochi giorni dal parto.

Sintomi della colestasi in gravidanza

Il sintomo principale della colestasi della gravidanza è un forte prurito

Questo prurito inizia sulle mani e sui piedi e si diffonde alle altre parti del corpo. 

Il prurito di solito peggiora di notte, ma non comporta un'eruzione cutanea.

Segni meno comuni di colestasi ostetrica possono includere:

  1. Nausea

  2. Urina scura

  3. Aumento del tempo di coagulazione (dovuto all'eventuale carenza di vitamina K associata)

  4. Stanchezza (estrema spossatezza)

  5. Appetito ridotto

  6. Dolore nella parte superiore destra della pancia

  7. Ittero (ingiallimento della pelle e degli occhi)

Come viene diagnosticata la colestasi della gravidanza?

Per capire se hai la colestasi gravidica dovrai svolgere una visita dalla ginecologa ed esami del sangue specifici. Questi test dicono al medico come sta funzionando il tuo fegato e misurano il livello di acidi biliari nel sangue.

I test confermano la diagnosi di colestasi quando gli acidi biliari totali misurano 10 micromoli per litro e oltre (una micromole è una misura di quantità minuscole usata per alcuni test scientifici).

La ginecologa deciderà poi se farti fare analisi del sangue regolari durante la gravidanza per monitorare i livelli di bile nel sangue.

Come si cura la colestasi gravidica?

I medici usano un farmaco chiamato acido ursodesossicolico (UDCA, Actigall®) per trattare la colestasi in gravidanza. Questo medicinale può migliorare la capacità del fegato di funzionare e ridurre i livelli di bile nel sangue.

I trattamenti per gestire i sintomi della colestasi gravidica includono:

  • Farmaci antiprurito

  • Integratori di vitamina K prima del parto e dopo la nascita del bambino per prevenire eventuali emorragie intracraniche

  • Indossare abiti morbidi e larghi

  • Riposo

Se i farmaci non abbassano i livelli di bile, il medico può raccomandare di anticipare la data del parto. Il parto precoce può ridurre il rischio di gravi complicazioni. 

I medici di solito inducono il travaglio intorno alla 37a o alla 38a settimana di gravidanza per ridurre il rischio di complicanze della colestasi.

Si può prevenire la colestasi in gravidanza?

Purtroppo non puoi prevenire la colestasi gravidica. 

I test genetici possono però aiutarti a capire la possibilità di trasmettere questo disturbo a tua figlia.

Quali sono i fattori di rischio per la colestasi gravidica?

Le donne sono a più alto rischio di sviluppare la colestasi in gravidanza se hanno:

  • Un familiare con tale patologia

  • Gravidanza con due o più bambini

  • Si sono sottoposte a trattamenti di fecondazione in vitro (IVF).

  • Hanno una storia di danni epatici

  • Hanno l’epatite cronica C

Qual è la prospettiva per le donne con colestasi gravidica?

La colestasi scompare non appena nasce il bambino. 

Dopo il parto, i livelli di bile tornano alla normalità. 

Solitamente a questo punto le donne possono interrompere l'assunzione di farmaci UDCA, con la guida del proprio medico.

La maggior parte delle donne con la colestasi gravidica non ha più problemi al fegato, a meno che non rimanga di nuovo incinta.

Quali sono le possibilità di contrarre la colestasi in un'altra gravidanza?

È quasi impossibile sapere se una donna potrà contrarre di nuovo la colestasi nelle future gravidanze. 

Alcune fonti affermano che le donne che hanno avuto la colestasi gravidica hanno fino al 90% di possibilità che possa ripetersi in nuove gravidanze, ma le ricerche non sono conclusive.

Se hai intenzione di rimanere incinta di nuovo, parla con il tuo medico delle misure che puoi intraprendere per promuovere una gravidanza sana o se ci sono modi per prevenire l'ICP.

Quando devo chiamare la ginecologa?

Rivolgiti alla tua ginecologa se avverti un prurito intenso che non scompare durante la gravidanza.

Quali domande devo fare alla ginecologa?

Se soffri di colestasi in gravidanza, potresti chiedere alla ginecologa:

  1. Quanto è grave la colestasi in gravidanza?

  2. Quali trattamenti devo fare?

  3. Come posso proteggere me stessa e il mio bambino?

  4. Cosa dovrei sapere sulle future gravidanze se ho avuto l'ICP?

Quando posso tornare alle mie normali attività?

La maggior parte delle donne con colestasi in gravidanza torna alle normali attività dopo la nascita del bambino.

Sei pronta a prenderti cura della tua pelle e a difenderla dalle smagliature?

Scarica gratis il diario di gravidanza

  • 42 settimane di consigli pratici
  • simpatiche immagini metaforiche per darti un'idea delle dimensioni del tuo pargolo
  • spazi liberi per annotazioni preziose e riflessioni personali, da rileggere con il tuo piccolo

♥♥♥♥ - Un buon prodotto alternativo alle solite creme costosissime

Volevo provare una crema smagliature diversa dalle solite che s trovano in commercio. La consiglio perché è un buon prodotto alternativo alle solite creme costosissime che si trovano in commercio

profile-pic
Patrizia, 25 sett.
Farmacista (Verona)

♥♥♥♥♥ - La pelle è più idratata e elastica

Ho scelto Pancina per le ottime review online e la lista dei componenti con cui è formulata. Dopo l'uso la mia pelle è più idratata ed elastica. Consiglio Pancina perché è un prodotto di ottima qualità e il profumo è molto gradevole.

profile-pic
Eleonora, 15 sett.
Impiegata Treviso

♥♥♥♥♥ - Prodotto naturale ed efficace

Uso Pancina per l'elasticità ed idratazione che lascia sulla mia pelle ed è un prodotto naturale ed efficace.

profile-pic
Valentina, 22 sett.
Educatrice (Fermo)

♥♥♥♥♥ - Sono molto sodisfatta della crema Pancina

Sono molto sodisfatta della crema Pancina, diciamo che fino adesso niente smagliature. Mi piace molto la profumazione, non si sente è molto delicata. Crema facile da applicare, importante che viene assorbita molto bene non si sente unto come alte creme

profile-pic
Elena Pana, 26 sett.
Casalinga

Note sull'autore

Sara Biancalana

Mamma appassionata e prima tester di Pancina in gravidanza. Perché per la mia pelle voglio il meglio.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>