• Casa
  • |
  • Blog
  • |
  • Come cambia la pelle in gravidanza. Guida completa per te!

<thrive_headline click tho-post-1624 tho-test-3>Come cambia la pelle in gravidanza. Guida completa per te!</thrive_headline>

Come cambia la pelle in gravidanza

In gravidanza la tua pelle è sottoposta a trasformazioni fisiologiche straordinarie. 

Addirittura per descrivere la maggiore luminosità della pelle che caratterizza le donne in dolce attesa è stato coniato un termine apposito. Si chiama pregnancy glow

Pregnancy glow

Durante la gravidanza le future mamme appaiono più belle e radiose.

I responsabili di questa trasformazione?

I cambiamenti ormonali e la maggiore irrorazione dei vasi sanguigni.

Non è un mito, la pelle ha davvero un colorito più luminoso e giovane.

Ritenzione idrica

Altro elemento di cambiamento della pelle in gravidanza è la ritenzione idrica.

Forse non lo sapevi, ma il suo aumento fisiologico dona alla pelle un aspetto più idratato e morbido.

Tanti lati positivi che, però, non devono farti abbassare il livello di guardia.

L’epidermide in gravidanza tende a diventare anche più sensibile e soggetta a qualche piccolo disturbo che, nella maggior parte dei casi, tende a risolversi dopo i nove mesi.

Problemi alla pelle durante la gravidanza

Ecco i disturbi più frequenti alla pelle che potresti provare nei nove mesi di gestazione:

1. PUPPP, dermatosi in gravidanza

La PUPPP, acronimo di Pruritic Urticarial Papules and Plaques of Pregnancy, è la dermatite più frequente in gravidanza.

Si manifesta con degli sfoghi cutanei pruriginosi verso la fine della gravidanza, attorno alla trentanovesima settimana.

Compare prevalentemente sull’addome, vicino alle smagliature. Nei casi più difficili si estende fino a cosce, gambe, braccia, seno e dorso. Fortunatamente non ha nessuna conseguenza sul feto.

Armati di tanta pazienza per non cedere al desiderio libidinoso di grattarti!

2.Cloasma o melasma gravidico

Tra le varie trasformazioni della cute, una delle più evidenti è l’iperpigmentazione. L’ormone MSH, composto da estrogeni e progesterone, stimola una maggiore produzione di melatonina.

Le zone in cui è più visibile tale fenomeno sono le ascelle, l’interno delle cosce, le areole mammarie e la linea nigra che va dall’ombelico fino al pube.

Le areole mammarie si scuriscono per aiutare il tuo piccolino a trovare il latte.

I neonati, infatti, all’inizio vedono in bianco e nero. Le meraviglie della natura!

Quando l’iperpigmentazione si estende anche al viso facendo comparire delle macchie, in particolare su naso e guance formando la cosiddetta "maschera gravidica", parliamo di cloasma gravidico.

Sembrerebbe che le future mamme con la carnagione scura o che hanno usato dei contraccettivi per via orale siano più predisposte a questo disturbo.

Se ti rispecchi in questi due gruppi ricordati di usare una crema solare a schermo totale. L’esposizione ai raggi del sole, infatti, in questo periodo è ancora più dannosa.

Stai tranquilla, il cloasma è un inestetismo temporaneo.

Una volta nato il tuo cucciolo, infatti, tenderà a regredire da solo.

3. Acne e brufoletti

I nostri cari amati ormoni della gravidanza, Progesterone e BHCG (Gonadotropina Corionica Umana) favoriscono una maggiore produzione di sebo.

Se durante l’adolescenza hai sofferto di acne o hai la pelle grassa, durante la gravidanza potresti notare un aumento di brufoli sul viso e, a volte, anche sulle braccia.

L’igiene personale quotidiana deve essere fatta con cura. Lava il viso con dei detergenti poco aggressivi e poi tampona con cura.

Qualche trucco in più?

  • Prediligi l’acqua fredda per fare le detersioni perché quella calda tende a far aumentare gli stati infiammatori. 
  • Riduci il make-up al minimo per far traspirare meglio la pelle.
  • Fai degli impacchi con la camomilla e delle detersioni con  il limone. Sono noti per le loro proprietà antinfiammatorie.
  • Non strizzare mai i brufoli perché potrebbero creare delle irritazioni.

4. Vene varicose

Aumento di peso e crescita del feto dentro la pancia creano pressione sulle vene e bloccano il flusso di sangue nell’inguine.

Nel frattempo il progesterone allenta la muscolatura per facilitare il parto.

Risultato? Le vene diventano più sottili, il sangue ristagna un po’ e, voilà, ecco formate le vene varicose.

Ecco qualche piccolo consiglio per cercare di prevenirle:

  • Fai una leggera attività fisica
  • Bandisci la sedentarietà
  • Tieni le gambe sollevate il più possibile
  • Saluta le tue scarpe con il tacco per nove mesi

5. Smagliature

Consigli per curare la pelle in gravidanza

Ecco qualche piccola dritta per prenderti cura della tua pelle senza tanti sforzi:

  • Cerca di riposare il più possibile. è durante la notte che la pelle produce nuove cellule per rigenerarsi.
  • Segui una dieta varia ed equilibrata. Sulla tua tavola cerca di non far mai mancare frutta, verdura, frutta secca e olio extravergine di oliva. Sono ricchi di vitamina E che aiuta la pelle a contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo.
  • Idrata il tuo corpo il più possibile. Due litri di acqua al giorno è il quantitativo minimo che dovresti bere per aiutare il tuo corpo a combattere la ritenzione idrica. Se riesci aggiungi anche due belle tisane, una alla mattina e una sera. Unico accorgimento: attenta a usare erbe che non siano nocive per il feto.
  • Nutri la pelle in profondità. Per rimanere elastica e tonica la tua pelle ha bisogno di una buona crema idratante. Durante la gravidanza avevo creato il mio rito serale.
    Prima di andare a dormire mi concedevo una bella coccola con la mia crema corpo preferita, Pancina. Massaggiavo tutto il corpo, stando attenta a prestare particolare attenzione alle zone più critiche: seno, glutei, cosce, fianchi e pancia. Mi sono trovata così bene che ancora continuo a farlo!
  • Riattiva la microcircolazione.
    Basta un piccolo esercizio: sotto la doccia alterna il getto di acqua calda con quello di acqua fredda. Vedrai come ti sentirai più in forma!

Come è cambiata o sta cambiando la tua pelle in gravidanza? Hai trovato soluzioni utili da condividere? Fammi sapere 😉

A presto!

Sei pronta a prenderti cura della tua pelle e a difenderla dalle smagliature?

Scarica gratis il diario di gravidanza

  • 42 settimane di consigli pratici
  • simpatiche immagini metaforiche per darti un'idea delle dimensioni del tuo pargolo
  • spazi liberi per annotazioni preziose e riflessioni personali, da rileggere con il tuo piccolo

♥♥♥♥ - Eccezionale

Morbida e profumata e soprattutto non unge. La migliore rispetto a tante altre

profile-pic
Vale
(Milano)

♥♥♥♥♥ - La uso da oltre 10 settimane e nessuna smagliatura

Ho scelto Pancina perché è una crema antismagliature specifica per gravidanza, che protegge il nascituro da sostanze dannose (come i derivati dei petrolati, presenti in tante creme). La mia pelle molto elastica e idratata, vellutata al tocco. Non ho mai sofferto di smagliature ma temevo che la gravidanza potesse creare uno shock all'elasticità della pelle. La uso da oltre 10 settimane e fino ad ora (25 settimana) non ho riscontrato alcuna smagliatura. Per ora, sta facendo il suo lavoro!

profile-pic
Anna Paola, 25 sett.
Impiegata, Napoli

♥♥♥♥♥ - Buon profumo ed ottima idratazione senza che unga

Cercavo una buona crema che non mi lasciasse la pelle unta. La mia pelle è idratata, nutrita e morbida. La consiglio! Buon profumo ed ottima idratazione senza che unga

profile-pic
Grazia, partorito da 9 sett.
Studentessa (Lonato del Garda)

♥♥♥♥ - Ha ottimi ingredienti

Su google nella classifica delle migliori creme anti smagliature è ritenuta la più efficace. La consiglio certamente, si assorbe immediatamente e ha ottimi ingredienti

profile-pic
Sonia, gravidanza terminata
Dietista (Cremona)

Note sull'autore

Sara Biancalana

Mamma appassionata e prima tester di Pancina in gravidanza. Perché per la mia pelle voglio il meglio.

Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}